VOLANDO...

Metà del cinema è fatto di buio, come la corsa che non è altro che un donchisciottesco tentativo di librarsi in volo, per stare lì insieme agli uccelli e non appendere mai le Ali!

IL CINEMA: quarantotto lampi di luce emessi da una lampada all'interno di un proiettore, adottando la velocità standard di ventiquattro fotogrammi al secondo. E sapete perché il numero di lampi di luce al secondo non è ventiquattro come sarebbe logico pensare? Perché l'otturatore si deve aprire ma anche chiudere. Non c'è luce senza buio! Così metà del cinema è fatto di buio...

LA CORSA: allenamenti duri, giorno dopo giorno, chilometro dopo chilometro, miscelando bene variazioni, salite, ripetute, medi, lenti, lunghi e recupero, calibrando bene i carichi per essere poi assorbiti dal fisico. Non ci si può soltanto allenare e per ironia della sorde quando ci si riposa, grazie alla supercompensazione si diventa più forti e si comincia a volare!

VOLANDO...
 di Max Monteforte – Italia
  • 1 di 45
preload preload preload