Max Monteforte

Nato il 24 marzo 1972, a sei anni indossa la sua prima maglietta sportiva e inizia a correre nei prati delle periferie romane per l'Atletica La Rustica.
È lì che sboccia il suo grande amore per la corsa che resta oggi ancora vivo.
ATLETA ed agonista, durante la sua carriera sportiva ha tagliato per primo il traguardo in 132 gare ed è stato sponsorizzato dalla Mizuno, dalla Reebok e dalla New Balance.
In pista ottiene buoni risultati: 800: 1.52.6 - 1500: 3.50.06 - 3000: 8.16.4 - 3000 siepi: 9.02.32 - 5000: 14.25.9 riuscendo anche a far parte del prestigioso Gruppo Sportivo della Forestale.
Nel giugno del 2006 è convocato dalla Nazionale Italiana di Ultramaratona per difendere i colori azzurri nei Campionati Europei della 100 Km che si svolgono in Belgio. 
Oggi pratica la corsa a livello amatoriale vestendo i colori del PUROSANGUE ATHLETICS CLUB, società sportiva che ha fondato con il suo socio Nico Pannevis.
Al 31 dicembre 2016 ha percorso 104.949 chilometri tutti, ma proprio tutti, annotati nelle sue agende sportive.

Nel 2002 riceve l'incarico dalla MARATONA DI ROMA di occuparsi degli ingaggi dei Top Runners, da scovare, come vero talent scout, per farli correre nella maratona capitolina. Nell'edizione del 13 marzo 2005, con una media maschile dei primi tre classificati di 2:08.08, la Maratona di Roma risulta essere la terza maratona più veloce al mondo, dietro solo alle famosissime maratone di Chicago (2:07:08) e Londra (2:07:55).
Nel 2006 i diecimila maratoneti arrivati al traguardo e gli ottimi tempi realizzati sia nella prova maschile che in quella femminile collocano definitivamente, nella speciale classifica a tempi, la maratona capitolina nel novero delle migliori 10 maratone al mondo: settima per la precisione, addirittura davanti alla più blasonata New York City Marathon.
Tra il 2008 ed il 2009 un altro grande salto di qualità, Max riesce a portare a Roma due grandissimi campioni: Galina Bogomolova e Kiptoo Benjamin.
Nel 2008 l'atleta russa Galina Bogomolova realizza una prestazione che a fine anno risulterà essere la quinta migliore al mondo, migliorando con il suo tempo di 2:22:53 il record della più veloce maratona corsa sul suolo italiano. 
Nel 2009 il keniano Kiptoo Benjamin, con il velocissimo tempo di 2:07:17, riesce a portare a Roma il record della più veloce maratona sul suolo italiano anche in campo maschile.
Nel 2016 Max, dopo 15 anni di collaborazione con la Maratona più importante d'Italia, decide di lasciare il suo incarico cercando un respiro più internazionale.

Dal 1996 è Agente nel Corpo Forestale dello Stato, e dal 2006 è distaccato presso la FEDERAZIONE ITALIANA PENTATHLON MODERNO, dove riveste l'incarico di allenatore della Nazionale Italiana per la disciplina della corsa.
Nell'agosto 2006 Riccardo De Luca, Luigi Quarto e Nicola Benedetti vincono a Shanghai il Titolo Mondiale Juniores di Staffetta. Vittoria confermata in Portogallo nel 2007 (Riccardo De Luca, Federico Giancamilli, Pierpaolo Petroni), ed addirittura in Egitto nel 2008 (Lorenzo Certelli, Federico Giancamilli, Pierpaolo Petroni).
Nel 2016 partecipa come allenatore di corsa ai Giochi Olimpici di RIO con Pierpaolo Petroni e Riccardo De Luca (entrambi del Gruppo Sportivo dei Carabinieri) dove quest'ultimo  ottiene il 5° posto sfiorando la medaglia di bronzo per appena un secondo.
Dal 1° gennaio 2017, con l'accorpamento del Corpo Forestale dello Stato all'Arma dei Carabinieri, Max Monteforte viene trasferito al Centro Sportivo dei Carabinieri nella sezione Pentathlon Moderno, Triathlon e Ciclismo, come tecnico/maestro di corsa.

Come allenatore di corsa ha vinto 9 titoli italiani nella categoria allievi ed uno in quella assoluta. Molti sono poi i maratoneti che segue con uno specifico programma di allenamento. 

Nel 1990 Massimiliano si diploma presso l'istituto "Roberto Rossellini" la scuola di Stato per la fotografia, il cinema e la TV. La sua specializzazione professionale è quella di FOTOGRAFO DI SCENA e FOTOREPORTER: esperienze indispensabili, insieme alla passione per il cinema e la scrittura, che lo hanno portato alla realizzazione, tra il 2011 ed il 2012, del cortometraggio Purosangue.
SCRITTORE prolifico, nel 1995 fonda la rivista sportiva di Atletica Leggera "Tartan" per la quale è il Direttore fino al 1999. Nel 2003 pubblica il libro fotografico "Correva l'anno..." e la versione in  inglese "Running above the clouds". Nel 2008 con gli amici Piccioni, Bonarrigo e Giambalvo dà alle stampe un altro libro intitolato "Da Filippide a Miguel".  
Per molti anni ha scritto pezzi per la rivista "Correre", la più importante rivista nel settore del Running in Italia e, nel 2013, insieme a Catia Proietti termina la sceneggiatura del film lungo PUROSANGUE.

preload preload preload